Fare business nella ristorazione a Miami

Miami sta diventando una delle città più cool anche per quanto riguarda la cucina: molti chef di livello internazionale hanno deciso di scommettere sulla città. E, anche per questo motivo, investire nel settore della ristorazione e della gastronomia può trasformarsi in un'idea imprenditoriale di successo

Fare business nella ristorazione a Miami può essere un'idea imprenditoriale da prendere in considerazione. Fermo restando che in questo, come in tutti gli altri settori, non si improvvisa; bisogna conoscere il mestiere e non si può pensare di venire a Miami e di diventare per miracolo dei bravi imprenditori nel settore. Ma per chi ha una certa professionalità in questo ambito, Miami sta diventando una location interessante per due motivi principali: il primo è il sempre crescente numero di turisti che frequenta la città, garantendo una continuità di presenze per quasi tutto l'anno; e l'altrettanto crescente numero di presenze legate a quello che si chiama turismo d'affari.

Oltre a questi fattori già di per sé positivi, a fare di Miami una città interessante per il business nella ristorazione c'è la sua stessa natura multietnica che, con la sua ricchezza e diversità, ha influenzato anche la cucina (anzi sarebbe meglio dire le cucine) e la varietà della sua offerta. Per chi opera nella gastronomia Miami è diventata una città estremamente interessante proprio per questa mescolanza di cutlure e per questo suo essere un luogo di incontri e scambi. Fare business nella ristorazione a Miami, per chi sa davvero lavorare, è qualcosa che offre ancora ottimi margini di crescita.

A Miami, tanto per capire come funziona il panorama della ristorazione, possiamo dividere i ristoranti in alcune macro-tipologie: ci sono quelli delle grandi catene americane, quelli genericamente definiti etnici e che offrono una varietà di gastronomie tali da non avere confronti con nessun'altra città americana e poi i ristoranti di altissima gamma. Questi ultimi stanno riscuotendo un interesse sempre crescente anche perché a lavorarci sono chef famosi che hanno deciso che Miami è una delle città del futuro per la gastronomia. Non è certo un caso se la rivista Food & Wine (forse la più influente del settore) organizza a Miami una delle fiere enogastronomiche più importanti al mondo.

Ma quando dicevamo che avere successo qui è possibile ma non facile intendevamo dire che Miami è una piazza in cui, per emergere, bisogna davvero essere dei professionisti, anche vista la concorrenza. Il punto di forza però è che fare business nella ristorazione a Miami significa operare in una città che per 365 giorni l'anno è al centro dell'attenzione per qualche evento culturale, artistico o sportivo: non vi è mese in cui in città non vi sia qualche motivo di richiamo internazionale.

Miami è diventata la città di molti chef che vi si sono trasferiti da ogni angolo del mondo, cambiando anche la distribuzione dei locali nel tessuto cittadino: mentre prima erano quasi tutti concentrati a South Beach, ora ogni angolo della città può essere quello giusto per aprire un ristorante; e oggi Miami sta davvero acquisendo una fama piuttosto importante nell'ambito della gastronomia.



(1) Commenti

Massimo
24 aprile 2017, 10:41
Egregi sig.ri buongiorno,
sono il titolare di un ristorante nella provincia di Firenze,
il nostro sogno è quello di aprire una catena ristorativa negli USA.
Abbiamo un ottima conoscenza del settore ristorazione ma, non abbiamo nessun aggancio che ci possa aiutare a comprendere meglio quali siano le reali possibilità di mettere in pratica la nostra idea.
Qualora qualcuno avesse suggerimenti da darci, saremo lieti di approfondire.
Grazie di cuore e buone cose.

Scrivici se hai domande o commenti su Miami

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento