Economia della Florida e di Miami

Quella della Florida e e quella di Miami sono le economie più dinamiche tra quelle degli USA; cresce il PIL, le esportazioni e i livelli occupazionali in particolare nei settori dell'IT

Possiamo dire che l'economia della Florida e di Miami non sono separate dalla loro posizione geografica; questa, insieme al clima multietnico e alla cultura aperta all'internazionalità, fanno di questa regione un vero e proprio hub economico. Molte imprese, sia di altri stati americani sia dell'Europa, hanno scelto e stanno sempre più scegliendo Miami per svariati motiv: stabilità economica, infrastrutture di ottimo livello e trasporti di importanza internazionale.

Un altro fattore importante per la crescita dell'economia della Florida e di Miami è rappresentato, senza alcun dubbio, dal sistema bancario: ormai tutte le principali banche internazionali hanno aperto una sede a Miami e ne hanno fatto la location più importante per volume d'affari anche verso l'area Caraibiche e di tutta l'America Latina. Gli ultimi dati disponibili, pubblicati anche dal sito dell'Italian Trade Commision di Atlanta parlano anche di un aumento del PIL della Florida che, tra il 2011 e il 2012 ha raggiunto il +2%. Si tratta di un risultato importante se si pensa che, solo nel 2008, lo stato si dibatteva in una brutta crisi economica.

Come abbiamo detto in molti punti del nostro sito, il turismo riveste un'importanza primaria nell'economia della Florida e, in particolare di Miami. E, all'interno del settore turistico, il comparto che sta facendo registrare i migliori risultati è quello croceristico. Le maggiori imprese del settore hanno sede in Florida, basti pensare alla carnival Corporation e alla Royal Caribbean Cruises. Tutto ciò non può che riflettersi anche in termini di posti di lavoro se si pensa che anche i maggiori porti degli USA sono proprio in Florida. Ormai quindi la Florida è senza dubbio la capitale mondiale delle crociere, anche dal punto di vista delle strategie aziendali e commerciali dell'intero settore mondiale.

Enorme importanza per l'economia della Florida è rappresentato dal suo tessuto di strutture di formazione professionale e di ricerca. A tal prposito possiamo e vogliamo ricordare che il sistema universitario della Florida ha aumentato gli investimenti in ricerca, raggiungendo, solo nel 2011, la ragguardevole cifra di 1,8 miliardi di dollari. Nello stao vi sono ben 200 istituti universitari che ormai collaborano stabilmente con molte aziende, costituendo una struttura occupazionale di fondamentale importanza, anche in termini numerici.

Tra i settori economici che più danno lavoro vi è quello dell'high-tech grazie anche a due distretti tecnologici estremamente avanzati, come il Florida High Tech Corridor Council e la Internet Coast. Nel settore IT, vero fulcro economico della Florida, si includono servi informativi, simulazione, sviluppo di software e molto altro. Tutto ciò ha consentito alla Florida di essere ormai un polo all'avanguardia in questo settore.

Enorme importanza per l'economia della Florida e di Miami anche il settore delle scienze biologiche che può godere di una crescita anche rapida e un mercato sempre più rivolto alle esportazioni. Sempre per quanto riguarda la tecnolgia avanzata la Florida sta diventando un vero leader mondiale nel settore dell'aeronautica e dell'aerospaziale, grazie anche alla presenza di un centro come Cape Canaveral. Tutto ciò si traduce in un tessuto industriale che si arricchisce sempre più di industrie del calibro di Boeing, Lockheed Martin, Harris, BAE SYSTEM, PIaggio Aero e molti altri. Ovvio che anche questo influisca, e non poco, sulle opportunità lavorative offerte da questo stato, che, tra l'altro dispone di una delle più consistenti concentrazioni di imprese che si occupano di manutenzione, revisione e riparazione di aerei di tutti gli USA.

L'economia della Florida e di Miami ha uno dei suoi fulcri nel settore dei servizi finanziari e professionali: si può tranquillamente dire che il settore terziario della Florida è il più sviluppato di tutti gli Stati Uniti. Oggi questo importantissimo settore occupa qualcosa come oltre 915.000 persone che lavorano in una rette di oltre 130.000 imprese che lavorano nei settori della consulenza finanziaria, legale, contabile e ingegneristica. In questo settore la Florida ha davvero raggiunto l'eccellenza.

È innegabile che l'economia della Florida abbia un vero punto di forza nel suo settore di trasporti, sostegno indispensabile per lo sviluppo di uno stato. Basti pensare che oltre 70 milioni di passeggeri arrivano e partono dagli aeroporti della Florida e, sempre più in aumento sono i viaggiatori d'affari. Giusto per capire di cosa stiamo parlando basti sapere che la Florida ha circa 133 aeroporti pubblici; e cosa questo rappresenti per le aziende internazionali che hanno deciso di investire qui è facilmente intuibile. Dell'importanza del sistema portuale della Florida abbiamo già parlato e anche questo è uno dei motivi di successo economico dello stato.

Un altro indice di salute dell'economia della Florida è dato dal suo commercio estero che nel periodo tra 2011 e 2012 ha raggiunto la cifra record di quasi 150 miliardi di dollari, con un incremento di oltre il 18% rispetto al 2010. Negli ultimi dieci anni il valore del commercio in entrata e in uscita dalla Florida è aumentato di quasi il 70%. Nel dettaglio le esportazioni degli ultimi due anni sono aumentate del 18% e con queste cifre la Florida diventa il quarto stato per esportazioni di tutti gli USA. I flussi delle esportazioni di merci dimostrano come la Florida sia un imprescindibile porta verso l'America Latina, in particolare verso il Brasile, il Venezuela e la Colombia. Maggiore partner commerciale europeo della Florida è invece la Svizzera.

Ottimi, per l'economia della Florida, sono i dati relativi agli investimenti esteri diretti che principalmente si concentrano nel settore manifatturiero, seguito dal settore immobiliare, del commercio all'ingrosso e al dettaglio. Per quanto riguarda la provenienza di questi investimenti la maggior parte arrivano da 650 multinazionali statunitensi, 116 sono latino-americane e oltre 300 sono o europee o mediorentali. Le imprese italiane attualmente presenti sono ben 130. In questo ambito Miami si presenta come città privilegiata per il mercato di prodotti italiani.

È anche il sistema fiscale a rendere competitiva l'economia della Florida e di Miami: la sua pressione fiscale è estremamente moderata e si basa su regole fatte apposta per incentivare le iniziative economiche e d'impresa.



Scrivici se hai domande o commenti su Miami

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento