Opportunità a Miami

Miami non è solo una città di vacanza e divertimento: ormai questa importante città della Florida è un centro economico di primaria importanza. E le opportunità di lavoro, certo, non mancano

Lavorare negli Stati Uniti in generale e lavorare a Miami nello specifico è l'aspirazione di molti italiani. Però, prima di intraprendere un'avventura di questo tipo, è necessario essere consapevoli che il mercato del lavoro americano e quello italiano sono estremamente diversi tra loro. Ma non è diverso solo il mercato del lavoro ma anche la dinamica che si instaura tra datore di lavoro e dipendente: meno garanzie sindacali, molta più flessibilità, concorrenza, mobilità e meritocrazia. Lavorare a Miami, come del resto in tutti gli USA, significa entrare in un contesto in cui tutto è estremamente veloce, sia i cambiamenti sia le possibilità di fare carriera se si hanno delle doti particolari.

Essenzialmente Miami è una città che vive di turismo e di servizi, quindi questi sono i settori in cui ci sono più opportunità: ma questo non deve indurre a credere che lavorare a Miami sia facile. La concorrenza è tanta e per riuscire ci vuole tanta forza di volontà e perseveranza. Ma se non si demorde si entra nel mercato del lavoro di una città e di un paese che, nonostante tutto, restano tra i più importanti al mondo; questo significa che poter vivere un'esperienza lavorativa negli Stati Uniti rappresenta comunque un valore aggiunto nel percorso professionale.

Quali possono essere i passi necessari per cercare di lavorare a Miami? Una delle fonti principali resta sempre internet: ma internet significa anche, e soprattutto, crearsi un network di contatti e conoscenze quanto più capillare e articolato possibile. Grande importanza ha la comunicazione scritta: una bella mail può essere un bel punto di partenza, a patto che sia scritta in maniera precisa e molto professionale. Per alcuni tipi di lavori (in particolari quelli più semplici nel campo della ristorazione) talvolta funziona ancora il classico vecchio metodo del porta a porta, e non solo nella ristorazione; ricordate che gli USA sono il paese delle opportunità. E date enorme importanza al curriculum affinché sia scritto in maniera corretta e formalmente senza difetti. Importante sarà evidenziare le proprie competenze ed esperienze.

Per lavorare a Miami può essere utile contattare anche le diverse agenzie di reclutamento, che in città non mancano; inoltre, e questo è un vantaggio, molte sono specializzate in settori lavorativi particolari, garantendo così una maggiore conoscenza del mercato locale.

Ma ciò che non si deve dimenticare è che, per lavorare a Miami e negli USA è necessario avere il visto giusto: non credete a chi vi dice (abbiamo letto anche questo in internet) che volendo, facendo i furbi si può lavorare anche senza essere in regola. I tipi di visti sono tantissimi, ognuno specifico per un determinato tipo di lavoro o di categorie professionali. Il nostro consiglio è quello di consultare il sito www.vistoamericano.eu per avere le informazioni dettagliate sui diversi tipi di visti e sulla mitica Green Card, quel prezioso pezzo di carta che vi regala la residenza permanente e, sicuramente, anche maggiori possibilità di trovare lavoro.



(1) Commenti

valerio valentinetti
20 gennaio 2017, 18:32
Buongiorno, io sono attualmente assunto presso un'azienda metalmeccanica; sono sottopagato con contratto a termine e non sopporto il tipo di lavoro.
Sono laureando in mediazione linguistica e vorrei fare un esperienza all estero per meglio imparare le lingue.
E' possibile essere assunti a distanza magari come housekeeping in un hotel, fare colloqui e selezioni dall'Italia
Grazie distinti saluti

Scrivici se hai domande o commenti su Miami

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento