Storia economica della Florida

Per parlare della storia economica della Florida pensiamo di consigliarvi la lettura di un libro scritto da un professore di economia della Florida Atlantic University. Si tratta di un'interessante panoramica dell'economia dello stato dalla Guerra Civile ai giorni nostri

Per avere un quadro davvero completo riguardo la storia economica della Florida pensiamo possa essere utile un libro. Si tratta "The Sunshine Economy: An Economy History of Florida since the Civil War" di William B. Stronge, professore di economia alla Florida Atlantic University.
E lo consigliamo perché ha il grande merito di rendere i numeri interessanti, scritto com'è, per riuscire a suscitare l'interesse anche dei non specialisti.

Un libro che racconta la storia economica della Florida raccontando la storia dei pionieri del business, se così li possiamo chiamare, e che hanno contribuito a fare della Florida lo stato che è; alcuni dei nomi più importanti sono quelli di Hamilton Disston, Henry Plant e Henry Flagler. Una delle tesi fondamentali del libro è quella secondo cui un ruolo cardine nella storia economica della Florida sia stato rivestito dal sistema ferroviario che ha agito sia nel senso di convogliare nello stato i viaggiatori e gli investimenti sia nel far viaggiare verso la parte settentrionale del paese alcuni dei principali prodotti dello stato.

E siccome alcune vocazioni si vedono nascere prestissimo, per la Florida il turismo, così importante per la sua storia economica, nacque già attorno al 1860: tutto prese origine dalla prima guida dedicata allo stato e scritta da un dottore che voleva mettere in luce i vantaggi e i benefici che il clima della Florida aveva sulla salute. Fu così che questo indusse molti ricchi uomini d'affari a recarsi in Florida e a contribuire alla nascita dell'industria turistica dello stato. Qualche decennio dopo, fu lo stesso Henry Ford a diventare uno dei massimi sponsor del turismo in Florida: non senza un certo interesse economico, cercò di beneficiare dello sviluppo del sistema stradale per promuovere il turismo e il contemporaneo uso delle macchine. Ma insieme al turismo, la storia economica della Florida, ha visto un'altra industria rivestire un'importanza strategica e cioè quella agricola, in particolare quella legata agli agrumi.

Secondo l'autore del libro la Florida fu uno stato la cui economia soffrì meno del resto dell'economia nazionale, anche durante quella che sarebbe rimasta famosa nella storia come La Grande Depressione. I momenti più difficili furono invece quelli che seguirono alla Seconda Guerra Mondiale. Negli anni '60 la Florida torno a crescere nel settore del turismo e dell'agricoltura mentre, nel decennio successivo, cominciarono a farsi largo altre industrie, come quella legata ai programmi spaziali e quella edilizia.

Arrivano poi gli anni '80 e con essi il predominio sempre più marcato dell'industria turistica nella storia economica della Florida; un po' per la nascita del Walt Disney World e la crescita del business delle crociere. Questo contribuì anche, per un certo periodo, a fare della Florida il sinonimo di rifugio per pensionati; e questo poteva diventare un punto debole per la sua economia che, invece, ha saputo virare verso l'innovazione e le nuove tecnologie.



Scrivici se hai domande o commenti su Miami

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento