Turismo a Miami

Il 2012 è stato un anno da record per il turismo a Miami: la città è ormai tra le mete preferite negli Stati Uniti e i numeri parlano chiaro. Lo scorso anno, con 14 milioni di pernottamenti, si è raggiunto il risultato migliore di sempre. Ottimi anche i numeri legati all'occupazione nel settore turistico

Non vi è dubbio che il turismo, in tutte le sue declinazioni, sia uno dei punti di forza dell'economia di Miami. Il turismo a Miami, nel 2012, ha fatto registrare numeri da record che vogliamo condividere con i nostri lettori. A divulgare questi dati è il Presidente del GMCVB cioè il Greater Miami Convention & Visittors Bureau, William Talbert e descrivono una situazione davvero positiva: lo scorso anno si è registrato un incremento dei pernottamenti pari al + 3,5% che si traduce in quasi 14 milioni di pernottamenti totali, distribuiti tra circa 6.8 milioni di turisti stranieri e 7.1 turisti nazionali. Cifre davvero considerevoli perché ad aumentare sono anche le spese dei turisti che sono cresciute di oltre il 5% raggiungendo i 21.8 miliardi di dollari: e in questo dato a fare la parte del leone sono stati i turisti stranieri che a questa cifra hanno contribuito per il 70%.

Tutto ciò si traduce in una ricaduta straordinaria anche in termini di occupazione nell'industria turistica e del tempo libero in generale: nel 2012, come riportato anche dalla testata online Travelling Interline, gli occupati nel turismo a Miami sono stati 112.300, il miglior risultato di sempre e che arriva ad essere il terzo risultato positivo per tre anni di seguito.

Numeri straordinari il turismo a Miami li fa registrare anche il nuovo Aeroporto Internazionale di Miami che, nel 2012, ha visto transitare 19.8 milioni di viaggiatori, di cui 9.8 internazionali con un incremento di questi turisti di ben il 5.3%. Aeroporto e porto sono i veri punti di forza dell'industria turistica di Miami e pilastri fondamentali della sua continua crescita: nell'ultimo trimestre del 2012 il porto di Miami ha dato ospitalità a ben sette navi da crociera in sole otto settimane, facendo così avvicinare Miami al primo posto come destinazione mondiale di navi da crociera.

Del resto questi numeri non dovrebbero sorprendere se si pensa su quante attrattive e offerte può contare il turismo a Miami, una città che sembra davvero sinonimo di vacanza e divertimento: non solo il suo clima atmosferico ma anche quello culturale, con quel suo essere un crocevia tra Caraibi e America Latina. Cosa dire delle sue spiagge? Fort Lauderdale, South Beach, le Keys, Key Biscayne, palme, sabbia e tramonti. Senza confronti poi le offerte in termini di locali, ristoranti, bar: un mix di clima tropicale e multiculturalismo fanno di Miami un luogo in cui "vivere fuori" è fisiologico.

tutismo a miami

Ma Miami è anche una città di arte e cultura: sempre più artisti e creativi ne stanno facendo la loro città che sta conquistando anche notevole importanza sulla scena artistica mondiale. Da non perdere le sollecitazioni artistiche di zone come Wynwood e il Design District, dei suoi bellissimi musei, del fascino dell'art deco di molti suoi edifici. Non vi è mese in cui non ci sia qualche evento culturale, musicale o sportivo che rendono Miami viva per 365 giorni l'anno.

E poi le meraviglie della natura con le Keys, le enormi foreste di mangrovie, la barriera corallina che regala immersioni indimenticabili nel Biscayne National Park o la suggestiva bellezza delle Everglades.

Insomma, il turismo a Miami sembra davvero la seconda, anzi la prima, pelle della città: se volessimo parlare di un "brand Miami" dovremmo davvero sottolineare il fatto che esso sia sinonimo di turismo, accoglienza e divertimento.



Scrivici se hai domande o commenti su Miami

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento